Cerca
Stampa Studio

I fallimenti aziendali diminuiscono del 21 per cento

20 ott 2020

L'onda d'urto della Corona è ancora lontana. Il numero di insolvenze aziendali in Svizzera è diminuito del 21 per cento tra gennaio e settembre 2020.

Ciò corrisponde all'apertura di 2.760 procedure concorsuali in seguito all'insolvenza di una società. Solo in quattro Cantoni è aumentato il numero delle imprese insolventi. Tuttavia, secondo l'analisi di Bisnode D&B, le pecore nere continuano ad apparire quando si guarda la situazione per settore. Nell'industria del legno e del mobile il rischio di insolvenza era 2,7 volte superiore alla media di tutti i settori. Nel settore dell'edilizia il rischio è 2,4 volte maggiore e nel settore dell'ospitalità e dell'artigianato la probabilità di fallimento è 2,2 volte maggiore. Pertanto, la gestione attiva dei rischi debitori è particolarmente importante in questo caso.
C'è stato un leggero aumento del numero di società di nuova costituzione.
Complessivamente sono state effettuate 33.573 nuove iscrizioni nel registro di commercio, il che rappresenta un aumento del due per cento.

Leggi lo studio:

Fallimenti e formazioni a settembre 2020 (in tedesco)

Distributore di media