Master Data Marketing pilotato dei dati

Data-driven Marketing: 9 motivi per cui i dati portano al successo

|

Sapevate che la maggior parte dei direttori marketing abbraccia il marketing basato sui dati ma non ne è ancora pronta? La ragione di ciò non è né una mancanza di conoscenza né una mancanza di iniziativa, ma una base di dati scadente. Perché il marketing con dati errati o vecchi semplicemente non ha successo. Vi mostreremo quali sono i maggiori svantaggi del marketing con dati anagrafici errati. Non perdete il download della nostra infografica. Perché ci sono molti consigli che vi aspettano.

23 volte più nuovi clienti, una crescita annua del 30%, il 70% in più di fedeltà dei clienti, questi sono solo alcuni dei vantaggi che le aziende basate sui dati rivendicano per se stesse. I dati giocano un ruolo chiave, soprattutto nell'elaborazione del mercato. È molto fastidioso quando non è più possibile contattare un partner commerciale per telefono o quando gli invii postali tornano indietro in abbondanza. E questi sono solo gli svantaggi più superficiali. Quando si tratta di segmentare il mercato o di rivolgersi personalmente a potenziali clienti, i dati errati sono un vero guaio.

Ma cosa succede esattamente quando fate marketing ma non mantenete aggiornata la vostra base di dati? Abbiamo compilato 9 svantaggi per voi.

1 Troppi ritorni di posta

Il classico: Delle 20.000 lettere che inviate ai clienti, il 10 per cento non arriva al destinatario. Con 1 franco di affrancatura si perdono 2000 franchi e questo per ogni singola spedizione. Se si invia una corrispondenza ogni 2 mesi, si può altrettanto facilmente assumere un lavoratore temporaneo per CHF 1000 che rispulisca i vostri dati.

È simile ad un contatto telefonico. Non ci sono commissioni ma si perde tempo. Con ogni chiamata fallita, la frustrazione del venditore aumenta.

2 Finire sulla lista nera

Quando ci si rivolge alle persone in modo digitale, il problema degli indirizzi di contatto errati è ancora più grave. Se una lista di distribuzione contiene un'alta percentuale di indirizzi non aggiornati, si verificano i cosiddetti bounce, ovvero messaggi di errore dal server di posta elettronica. I grandi provider come GMX o Google misurano le frequenze di rimbalzo e puniscono le aziende con alti tassi di errore. Li inseriscono nelle liste nere e qualificano le loro e-mail come SPAM. L'inevitabile conseguenza: anche gli indirizzi e-mail corretti nella vostra lista di distribuzione non riceveranno più alcuna posta da voi.

3 Fare marketing con un annaffiatoio

Il marketing che vola alla cieca, cioè senza dati, è possibile, ma sarà molto costoso. Se non si assegnano i clienti a dei segmenti, inevitabilmente ci si rivolgerà a tutti loro - e così succede che la pubblicità dei pannolini per bambini finisca nella cassetta delle lettere dell'uomo single. Oggi questo non è più un reato banale. Degli studi hanno dimostrato che le aziende che inviano o trasmettono frequentemente annunci pubblicitari non pertinenti perdono il valore del marchio.

4 Il targeting fallisce

I grandi gruppi di cosmetici sono ora passati alla visualizzazione di pubblicità online per la protezione solare solo quando il sole splende sul visitatore del sito web. Non si tratta di dati personali (attenzione al GDPR), ma sono comunque altamente individuali e pertinenti. Questo è un buon esempio di come i dati giusti, in questo caso la posizione geografica del potenziale cliente, possano guidare il marketing.

Dei dati scadenti, d'altra parte, nascondono un importante fattore nervoso. Avete mai ricevuto una pubblicità online per un prodotto che avete già acquistato? La visualizzazione di tali banner pubblicitari si chiama Retargeting e può essere molto invadente.

5 Nessuna personalizzazione senza dati

Amazon e Netflix stanno ora definendo un nuovo standard per le richieste di molti clienti. Si aspettano da un negozio online delle funzioni per adattarlo, manualmente o automaticamente, alle proprie esigenze. Il livello più semplice è riprodurre le raccomandazioni in base alla propria cronologia degli acquisti o a quella di altri utenti. I dati principali e di interazione vengono qui riuniti e combinati. Così emerge una comunicazione personale: "Frank, ecco un film che abbiamo selezionato appositamente per te come amante dell'horror".

Anche in ambito B2B l'offerta individuale, che si rivolge alla persona giusta in azienda, è sempre più efficace dell'offerta generica all'indirizzo info@.

6 Lo Smart Data Analytics non funziona senza i dati

L'identificazione di nuovi mercati, segmenti o clienti può ora essere basata ottimamente sulle analisi dei dati. Queste utilizzano i dati esistenti, li arricchiscono con fonti esterne e acquisiscono delle nozioni. La forma più famosa è il gemello statistico. Si tratta di una persona o un'azienda con le stesse caratteristiche dei vostri clienti più redditizi. Quindi è molto probabile che a loro volta diventino clienti. Ma questo solo se li conoscete e parlate con loro. Tuttavia potete trovare dei gemelli solo se la vostra base di dati è corretta.

7 Elevati costi di supporto

È probabile che il servizio clienti sia quello che ne risente più direttamente per i dati errati. Esso ha bisogno di tutte le informazioni sul cliente. Solo allora saprà di quale prodotto si tratta e se esiste già una cronologia di supporto. Non c'è niente di più irritante che raccontare l'intera storia a tre diversi rappresentanti di supporto. Ciò che è fastidioso per il cliente può diventare costoso per l'azienda. Se il servizio clienti non registra meticolosamente tutte le interazioni, e se la base dei dati anagrafici non è pulita e aggiornata, ciò comporterà dei costi elevati. Con ogni probabilità, anche la soddisfazione del cliente diminuirà.

8 Cattivo rendimento delle vendite

Avete mai corredato un'auto online? Sedili in pelle: Sì, volentieri. Impianto audio 1A: Certamente. Telaio sportivo: Ma, ciao! Naturalmente, questo funziona solo se i dati anagrafici sono corretti. Sarebbe imbarazzante se il produttore non fosse in grado di fornire la configurazione selezionata. Questo non vale solo nel settore B2C, ma anche nel B2B.

 

Alcune offerte di vendita come un complesso configuratore funziona solo se la base di dati dei componenti è tenuta bene.
 

9 Controllo dei processi negli acquisti

Non c'è dubbio che la corretta registrazione dei numeri dei fornitori e degli articoli sia indispensabile per un acquisto efficiente. La chiave qui è il monitoraggio continuo di tutte le modifiche nella base di dati, ad esempio quando un fornitore si trasferisce. Funziona meglio con l'automazione tramite API.

Diventa entusiasmante quando si arricchiscono i dati anagrafici con informazioni aggiuntive. Se si aggiunge un indicatore finanziario ad ogni cliente e potenziale cliente, si possono individuare i cattivi affari prima ancora che si verifichino. Ciò evita perdite inutili o di correre dietro le consegne.

 
Infografica Master Data e Marketing

Data-driven Marketing

I 10 motivi per cui dovreste utilizzare i dati (inclusi 10 consigli)

Scaricate la nostra infografica gratuita e scoprite perché dovreste utilizzare i dati per il marketing. Abbiamo 10 ragioni per spiegarlo - inclusi 10 consigli.

Data-driven Marketing - Funziona così.