Cerca
Blog Rischio & Credito

Come affrontare potenziali effetti sul Credit Management durante la crisi

| Luglio 01, 2020

Nelle conversazioni condotte con i clienti, che attualmente non avvengono quotidianamente, ha sempre luogo un vivace scambio su come affrontare i potenziali effetti in un periodo caratterizzato da incertezza. Qual è il modo migliore per affrontare le sfide? Quali priorità occorre definire in questo contesto? I quattro aspetti elencati di seguito rappresentano sostanzialmente i principali fattori per rivalutare il Credit Management.

1. Raggiungere un equilibrio tra rischi e benefici che si addica al contesto attuale

Un periodo protratto di benessere economico e un ridotto numero di insolvenze possono influenzare l'approccio quotidiano adottato nei confronti della politica creditizia, assumendo maggiori rischi di portafoglio rispetto a una strategia che sarebbe opportuno perseguire in un'economia a lenta crescita o in recessione. Le consigliamo di rivalutare la politica creditizia della sua impresa per ottenere nuovamente il giusto profilo di rischio del suo portafoglio per clienti sia nuovi che esistenti.

2. Definire limiti di credito consoni alla situazione

Sfrutti questa occasione per definire nuovamente i limiti di credito. Si assicuri di avere tutte le informazioni necessarie in merito al credito accordato all’intera gerarchia aziendale per un determinato cliente. Consideri la possibilità di adeguare il limite di credito (aumento o riduzione) in base alla specifica valutazione del rischio del cliente.

3. Riesaminare gli accordi di pagamento

La valutazione del rischio potenziale relativo a ciascun nuovo partner commerciale oppure a una proroga di un contratto consentirebbe di ridefinire le condizioni di credito sulla base della probabilità che il partner commerciale provveda a effettuare i pagamenti previsti puntualmente e nel rispetto dei termini.

4. Controllare continuamente il rischio di portafoglio

Questo rappresenta, a nostro avviso, l'aspetto più immediato: il controllo del rischio di credito dell'intero portafoglio globale al fine di individuare punti deboli che potrebbero eventualmente comportare inadempienze a causa di potenziali insolvenze.

I quattro aspetti menzionati spiegano già di per sé e in maniera estremamente chiara quali siano le situazioni che ogni credit manager deve monitorare attentamente per poter effettuare un'appropriata valutazione del rischio. Affidarsi solamente al proprio istinto può essere considerato, oggi più che mai, un comportamento negligente in un contesto globale. Non mette a repentaglio solo il proprio posto di lavoro, ma anche l'intera azienda. A riguardo, oggi non è più necessario consultare la sfera di cristallo e giocare a indovinare su basi numeriche.

Modelli di scoring classici consentono normalmente di prevedere l'andamento futuro basandosi su esperienze pregresse. Non è tuttavia possibile attualmente attingere a un grande bagaglio di esperienze in merito alle ripercussioni economiche della crisi causata da Covid-19.

Il Bisnode Corona Ranking prende in considerazione non solo fattori noti riguardanti il passato di un'azienda ma anche tre nuovi aspetti legati a Covid-19.

 

Investa nella salute della sua azienda

Soluzioni moderne quali D&B Credit consentono il controllo a livello mondiale in oltre 200 Paesi, in modo totalmente automatizzato. In periodi di crisi è particolarmente importante collaborare solo con aziende solvibili e comprendere inoltre i rapporti di partecipazione societaria dell'impresa. Solo in questo modo è possibile essere sicuri di non farsi cogliere di sorpresa da eventuali inadempienze. È altresì evidente che la crisi attualmente in corso comporterà un elevato numero di mancati pagamenti nonché, nell'immediato futuro, un forte incremento del numero delle insolvenze.

Abitudini di pagamento non costanti hanno ripetutamente rappresentato negli ultimi anni un serio problema a livello di collaborazione internazionale e, a causa della crisi, la situazione si sta trasformando sempre più in un gioco d'azzardo dove è difficile indovinare su quale azienda puntare. Il controllo rappresenta l'asso nella manica. Potrà farsi un'idea ben precisa dello stato di salute e delle abitudini di pagamento di una società e, di conseguenza, evitare concretamente rischi basandosi su conoscenze attendibili nonché cogliere le opportunità che altri non riconoscono. Si tratta quindi di un investimento nella salute della sua azienda che riveste un'assoluta importanza per l'esistenza futura della sua attività.

Il controllo da solo non è però sufficiente. Il nostro team di analisti ed esperti di economia in tutto il mondo osserva il panorama imprenditoriale delle regioni interessate con l'aiuto dei nostri dati e delle nostre conoscenze per valutare in che modo le relazioni commerciali internazionali tramite i rapporti di partecipazione societaria influiscano sulle strutture a livello di gruppo delle varie imprese. In questo modo potrà sapere quali dei suoi partner, e in che misura, hanno subito l'impatto della pandemia da coronavirus.

Ogni contesto economico offre però anche opportunità. Si distingua dalle società che sono forse costrette a riconoscere velocemente che, sebbene il numero di inadempienze sia diminuito negli ultimi 10 anni, la situazione è probabilmente cambiata e ci troviamo di fronte a una nuova era economica che richiede un approccio più attivo nei confronti della riduzione del rischio di credito.