Articolo Rischio & Credito

Scrivere un sollecito: la guida definitiva più il modello di testo gratuito da scaricare

I clienti che non pagano le fatture sono fastidiosi e possono persino rappresentare una minaccia esistenziale per le PMI.  Per ottenere comunque i vostri soldi, i solleciti sono un rimedio provato ed efficace.  In questo articolo, vi diremo ciò che deve essere presente su un sollecito, ciò che non deve esserlo, e come organizzare al meglio il processo dei solleciti - oltre a darvi un modello Word gratuito con suggerimenti di testo professionali.

L’invio dei solleciti non è regolato dalla legge in Svizzera.  In linea di principio, avete mano libera su come, quando e quanto spesso inviate i solleciti. Tuttavia, ha senso definire un processo di sollecito e ancorarlo saldamente alla vostra Credit Policy.  Raccomandiamo la seguente procedura:

  • Sollecito di pagamento
  • 1° Sollecito
  • 2° Sollecito (ultimo sollecito)
  • Esecuzione o servizio di recupero crediti

Evitare l’esecuzione se possibile

Assicuratevi di avviare un’esecuzione in caso di emergenza.  È costosa, richiede molto tempo ed è molto spiacevole per entrambe le parti. Pertanto, vi consigliamo di cercare un contatto personale con il cliente prima di procedere. È facile ignorare un sollecito.  Ciò non è possibile in un colloquio. Se il cliente promette di saldare, fatevelo confermare per iscritto. Il colloquio personale costituisce anche un'opportunità di parlare di pagamenti rateali o di un'estensione delle scadenze. In questo modo si risparmia al cliente un’esecuzione e commissioni elevate.

Voi determinate autonomamente come, quando e quanto spesso inviate i solleciti. In linea di principio, anche nella forma siete liberi per legge. Una lettera non è assolutamente obbligatoria. E-mail, telefonate, o persino SMS sono anche ammessi.  In Svizzera, tuttavia, è consuetudine inviare dei solleciti per lettera - solo per motivi di prova.

Inviate il primo sollecito dieci giorni dopo la scadenza del termine di pagamento iniziale e il secondo 20 giorni dopo la scadenza del primo. 

Nel sollecito, menzionate anche le conseguenze che accadranno se la fattura non viene pagata.  Ma fatelo, altrimenti nessuna ditta vi prenderà seriamente.

Sollecito: cosa va riportato e cosa no

Rendete in ogni caso più semplice possibile al vostro cliente correlare il sollecito alla relativa fattura e pagare. Pertanto è indispensabile che i dati siano completi e corretti.. Le seguenti informazioni devono apparire nel sollecito:

  • Nome e indirizzo del cliente
  • Nome aziendale proprio e recapito
  • Persona di contatto incluso numero di telefono e e-mail per ulteriori informazioni
  • Luogo e data
  • Numero fattura
  • Introduzione cordiale, breve descrizione della situazione
  • Elenco di tutti i posti del prodotto o servizio acquistato
  • Importo totale da versate tramite bonifico
  • Nuova scadenza di pagamento
  • Conseguenze in caso di mancato pagamento

Questo non deve apparire in un sollecito:

  • Minacce
  • Scortesia, ostilità
  • Scuse

Decisiva è una formulazione professionale del testo sui vostri solleciti.  Scaricate il nostro modello in Word gratuito con consigli di testo in file Word.

Quindi, in ogni caso, rimanete oggettivi ma determinati.  Offrite una persona di contatto per ulteriori domande.  Forse c'è solo un piccolo malinteso che viene risolto rapidamente con una breve telefonata.  Ma non scusatevi. Non impegnatevi attivamente nel ruolo difensivo.  Perché può accadere che un cliente lo consideri un punto debole e paghi la fattura ancora più tardi.

Importante: Non minacciate mai un cliente con seri svantaggi. Tale comportamento può essere eventualmente sotto costrizione. Quindi vi rendete punibili secondo l’articolo 181 del codice penale. 

Tariffe di sollecito sì o no?

Se intendete addebitare o meno delle tariffe di sollecito, decidete voi stessi. Se lo fate, allora siete obbligati ad inserirle nelle condizioni generali e ad informare il cliente prima della stipulazione dell'acquisto.

Determinate anche voi stessi l'ammontare delle spese di sollecito. In ogni caso, determinate i relativi importi per livello di sollecito nelle condizioni generali. Se non lo fate e addebitate ciononostante delle tariffe di sollecito, il vostro debitore non è obbligato a pagarle.

Interessi di mora

Il Codice delle obbligazioni disciplina gli interessi di mora nell’art. 104 cpv. 1 CO.  Dice che il debitore può addebitare un interesse del 5% dell'importo dovuto.  Un tasso di interesse più elevato è possibile, ma deve obbligatoriamente essere regolato nelle condizioni generali prima della stipulazione del contratto.

Analizzare la solvibilità

Verificate la solvibilità dei vostri clienti prima di stipulare un affare? Questo vi proteggerà dal trattare con i pagatori inadempienti e allo stesso tempo vi assicura di ottenere i vostri soldi facilmente e rapidamente.

Scrivere un sollecito: Modelli di testo gratuiti in formato Word

Avete bisogno di una formulazione professionale per i vostri solleciti di pagamento?  Allora scaricate subito la nostra infografica gratuita come file Word. Su di esso troverete la dicitura per il sollecito di pagamento, il 1° e il 2° sollecito.

Creare un testo professionale per i solleciti
Scaricare ora subito il file in Word

Scaricare il modello in Word gratuitamente